Open day alla Fonte con Insieme a Noi

insieme a noi

Chi già ci conosce sa che un aspetto importante che ci caratterizza è l’amicizia e la condivisione di una progettualità con l’associazione Insieme a Noi. L’orto giardino de La Fonte esiste anche grazie a questa forte collaborazione, e noi ne siamo molto fieri. Ci accomuna la voglia di portare avanti un progetto di riqualificazione umana e urbana, la voglia di condividere del tempo, oltre all’orto, e gioire dei momenti di convivialità, che sono sempre numerosi.

L’associazione Insieme a Noi dà a tutti l’opportunità di conoscere le numerose attività che porta avanti da anni, e ovviamente le persone che ne fanno parte, Sabato 27 Febbraio con l’Open Day alla Fonte “Dai valore al tuo tempo!”

Il programma è veramente ricco, e anche OrtiCondivisi non mancherà! Potrete conoscere i progetti di Insieme a Noi, conoscere OrtiCondivisi e visitare l’orto giardino, ascoltare della buona musica e, come da nostra tradizione, condividere un pranzo succulento.

Venite numerosi e portate almeno un amico.

Questo il programma:
ore 10:00 – Presentazione dei laboratori in collaborazione con SpazioR e OrtiCondivisi
ore 13:00 – Pranzo condiviso con OrtiCondivisi – se vuoi porta qualcosa da condividere e ovviamente gli amici
ore 15:00 – Mercatino dell’associazione Insieme a Noi
ore 17:00 – Concerto del laboratorio di musica “Le Officine del Suono”

Ci faranno compagnia, intorno alle 15:30, anche le note dell’Orchestra La rumorosa e Pive nel sacco.
Per tutta la giornata saranno esposti i lavori dei laboratori di fotografia e di arteterapia realizzati grazie a Insieme a Noi.

A seguire in serata la Notte da Matti! dell’associazione Idee in Circolo al Vibra Club di Modena.

Vi aspettiamo ancora più numerosi di sempre a Strada Fonte di San Geminiano Ovest 13.

 

Annunci

Corso di agricoltura sinergica con OrtiCondivisi e Elena Parmiggiani

corso

L’agricoltura si sa non è improvvisazione, esistono numerose tecniche per la progettazione, l’esecuzione e la cura di un orto. Noi di OrtiCondivisi vogliamo esplorare l’approccio elaborato dall’agricoltrice spagnola Emilia Hazelip, l’agricoltura sinergica.

La collaborazione tra la terra, le piante e i microrganismi dell’orto crea appunto una sinergia rigenerando il terreno continuamente, lo rende fertile e pieno di vita. Questo è il principio fondamentale dell’agricoltura sinergica che ha l’obiettivo dell’autofertilità. Inoltre, rispettare la biodiversità e consociare le specie piantate può aiutare a mantenere la salute dell’orto e aumentare la sua produttività.

Partirà a Marzo il primo corso di Agricoltura Sinergica di OrtiCondivisi condotto da Elena Parmiggiani, docente della Libera Scuola di Agricoltura Sinergica Emilia Hazelip.

Sei lezioni teoriche e due giornate pratiche alla scoperta dei principi e dei temi dell’agricoltura sinergica: pacciamatura, trapianti, semi, principi dell’autofertilità, il suolo.

Impareremo a progettare e costruire un orto sinergico, e come nostra abitudine passeremo del tempo insieme, condividendo pranzi o cene.

Inizieremo con un prima lezione teorica gratis aperta a tutti  soci, non soci, interessati, curiosi, indecisi – giovedì 3 marzo ore 19:30-23:00 alla sala Arci in via Padre Candido 40/L, Modena.

Il calendario delle lezioni teoriche prevede:

  • giovedì 10 marzo
  • giovedì 17 marzo
  • mercoledì 23 marzo
  • giovedì 31 marzo
  • mercoledì 6 aprile
  • giovedì 14 aprile

Tutte le lezioni teoriche si terranno presso la sala dell’Arci dalle 19:30 alle 23:00, con pausa cena, dove ognuno porterà qualcosa da condividere con gli altri.

Le lezioni pratiche si terranno il 16 e il 17 aprile, presso Casa “Mariano” di Palagano di Insieme a Noi, dalle 9:30 alle 18:00, con pausa pranzo condiviso.

È prevista una quota di partecipazione, a titolo di rimborso, di cui vi parleremo durante l’incontro introduttivo e gratuito.

Registratevi con il nostro modulo di iscrizione!

Vi aspettiamo numerosi!

AOC

 

Crediti Foto: Elena Parmiggiani

La semina. Nuovo evento alla Fonte 6 febbraio 2016

semina2

Non siamo andati in letargo, anche l’inverno ha il suo bel da fare nell’orto, nonostante la pausa della Natura. Quest’anno poi è stato un inverno un po’ anomalo e nell’orto-giardino di Orti Condivisi abbiamo visto fioriture durature e il lavoro si è protratto più a lungo. C’è stato un rallentamento dei lavori, così come doveva essere, d’altra parte l’inverno è anche tempo di controllare gli attrezzi, sistemare la serra, fare piccoli lavori di riparazione.

Abbiamo però un nuovo evento alle porte…perché se per tradizione contadina con il 14 febbraio, San Valentino, si considerava la fine dell’inverno ritornando a pieno ritmo al lavoro nei campi, noi orti-condivisori non possiamo non tenerne conto.

Per chi come noi ama l’orto è dunque arrivato il momento della “rinascita”sabato 6 febbraio alla Fonte di San Geminiano si semina!! È arrivato il momento di fare un piccolo, bellissimo gesto per poter godere nei mesi futuri dei preziosi frutti che ci donerà il nostro terreno…possiamo farlo tutti insieme, i più esperti con i meno esperti, quelli che hanno solo pochi minuti a disposizione e chi invece vuol godersi una intera giornata in compagnia. La semina in serra è diventata quasi un rito per Orti Condivisi. Ricordiamo quasi con emozione la nostra prima semina in serra, con l’esperto agronomo che ci ha insegnato come piantare i piccoli semi, apparentemente così fragili, nelle cosiddette “padelle”, per poi veder spuntare i primi ciuffettini verdi dopo solo qualche giorno. Che gioia!

Insomma, tutto questo per dirvi che la nostra consueta festa-ritrovo sarà declinata nella festa della semina, con questo programma: sabato mattina 6 febbraio alle ore 10:00 ritrovo alla serra di Fonte San Geminiano Ovest. Potremo scegliere insieme le varietà di semi da piantare, ma sicuramente la luna calante favorirà insalate, cicoria, finocchi, cipolla,cetriolo, porro, prezzemolo, cardo e pomodoro. Per chi si può trattenere fino alle 12, è previsto un pranzo condiviso, come nelle nostre migliori tradizioni, dove ognuno porta per sé, con un piccolo pensiero anche agli altri.

Se la semina vi lascia energie e voglia di fare, le cose necessarie all’orto sono molte, anche nei giorni che verranno: raccogliere il terriccio, riordinare e pulire la serra, diserbare l’orto. Insomma, l’orto ha bisogno di noi, anche se sembra sopire ancora avvolto da un freddo mantello.

Vi aspettiamo!

AOC