Un piccolo assaggio del laboratorio di tortelloni

Immagine

Vi siete persi il nostro laboratorio sui tortelloni alle ortiche?

Molto male!…Scherzi a parte, per farvi venire l’acquolina in bocca vi facciamo vedere qualche foto della preparazione dei tortelloni.

Dato che i partecipanti hanno gradito molto l’iniziativa, proveremo presto a ripetere un laboratorio enogastronomico all’orto condiviso di Fonte San Geminiano.

Continuate a seguirci!

AOC

Annunci

Nel campo lavorato non crescono le ortiche…perché noi le mangiamo!

lab tortelloni

Tornano i pranzi conviviali di OrtiCondivisi con la riscoperta delle tradizioni emiliane. Domenica 13 marzo ore 10:30 alla Fonte i soci, e le loro famiglie, si riuniscono per il Laboratorio di tortelloni alle ortiche e successivo pranzo.

Gioie e dolori…si potrebbe riassumere così il nostro rapporto con le ortiche. Alzi la mano chi andando per campi non ha mai avuto un incontro ravvicinato con una pianta di ortica. Ce lo ricordiamo bene, vero? Ma altrettanto bene forse ci ricordiamo quei piatti un po’ rustici che abbiamo assaggiato in qualche ristorantino sul nostro Appennino.

Ebbene si, le ortiche si prestano benissimo per molte ricette…e OrtiCondivisi ha tra i suoi soci dei cuochi niente male, oltre a molti buongustai. Andando in giro per i campi intorno all’orto ci siamo accorti che ci sono già delle bellissime piantine di ortiche, ovviamente biologiche. Si riprendono così i nostri pranzi condivisi aperti ai soci, alle loro famiglie, e ai futuri soci. Ma il pranzo è solo un pretesto, questa volta abbiamo deciso di fare le cose in grande: un vero e proprio laboratorio per imparare a fare i tortelloni. È vero che molti di noi sono emiliani doc e la preparazione del tortellone è una competenza che hanno acquisito da quando avevano si e no 2 anni, ma tra di noi ci sono anche forestieri, come toscani e pugliesi, che probabilmente hanno mangiato più tortelloni di quanti non ne abbiano fatti!

Insomma, che vi piaccia fare la pasta a mano, mangiare o anche solo trascorre del tempo all’orto, è l’occasione per noi soci di ritrovarci in un momento conviviale, che ci permetta anche di parlare del nostro orto e dei progetti futuri.

La giornata inizierà alle 10:30 con la raccolta della nostra ospite d’onore, l’ortica. A seguire pulizia e cottura, preparazione della pasta per i tortelloni, successivo riempimento e chiusura a regola d’arte…e Buon Appetito!! È prevista anche un’alternativa vegana con riso alle ortiche, per chi ne facesse richiesta.

Sono invitati tutti i soci, e chi vorrà diventarlo. È importante confermare la vostra presenza entro venerdì 11 marzo, ore 16:00, scrivendo una mail a OrtiCondivisi associazione.orti@gmail.com.

Ricordiamo inoltre, che essendo un pranzo condiviso, anche le spese saranno condivise grazie a una piccola offerta.

Per concludere, se non foste ancora convinti, vorremmo narrarvi le numerose proprietà dell’ortica, pianta erbacea molto utilizzata anche per le sue proprietà medicinali, fin dai tempi più antichi. L’ortica contiene molte vitamine, flavonoidi, carotenoidi ed è anche molto ricca in sali minerali, come calcio e ferro. Tra le patologie che traggono beneficio dai medicamenti preparati con l’ortica vi sono anemie, reumatismi, eczemi e artriti, e spesso l’efficacia è dovuta alle proprietà dei peli della foglia di ortica, proprio quelli che contengono le sostanze urticanti. Oltre alle foglie (cime fresche) utilizzate in cucina, dell’ortica non si butta via niente; le radici per esempio sono molto utilizzate per curare i capelli e i fiori hanno proprietà afrodisiache.

Quando incontreremo piante di ortiche durante le nostre passeggiate, le guarderemo sicuramente con altri occhi. Ma per saperne di più non vi resta che unirvi a noi domenica mattina!

Vi aspettiamo numerosi,

AOC

 

 

 

Corso di agricoltura sinergica con OrtiCondivisi e Elena Parmiggiani

corso

L’agricoltura si sa non è improvvisazione, esistono numerose tecniche per la progettazione, l’esecuzione e la cura di un orto. Noi di OrtiCondivisi vogliamo esplorare l’approccio elaborato dall’agricoltrice spagnola Emilia Hazelip, l’agricoltura sinergica.

La collaborazione tra la terra, le piante e i microrganismi dell’orto crea appunto una sinergia rigenerando il terreno continuamente, lo rende fertile e pieno di vita. Questo è il principio fondamentale dell’agricoltura sinergica che ha l’obiettivo dell’autofertilità. Inoltre, rispettare la biodiversità e consociare le specie piantate può aiutare a mantenere la salute dell’orto e aumentare la sua produttività.

Partirà a Marzo il primo corso di Agricoltura Sinergica di OrtiCondivisi condotto da Elena Parmiggiani, docente della Libera Scuola di Agricoltura Sinergica Emilia Hazelip.

Sei lezioni teoriche e due giornate pratiche alla scoperta dei principi e dei temi dell’agricoltura sinergica: pacciamatura, trapianti, semi, principi dell’autofertilità, il suolo.

Impareremo a progettare e costruire un orto sinergico, e come nostra abitudine passeremo del tempo insieme, condividendo pranzi o cene.

Inizieremo con un prima lezione teorica gratis aperta a tutti  soci, non soci, interessati, curiosi, indecisi – giovedì 3 marzo ore 19:30-23:00 alla sala Arci in via Padre Candido 40/L, Modena.

Il calendario delle lezioni teoriche prevede:

  • giovedì 10 marzo
  • giovedì 17 marzo
  • mercoledì 23 marzo
  • giovedì 31 marzo
  • mercoledì 6 aprile
  • giovedì 14 aprile

Tutte le lezioni teoriche si terranno presso la sala dell’Arci dalle 19:30 alle 23:00, con pausa cena, dove ognuno porterà qualcosa da condividere con gli altri.

Le lezioni pratiche si terranno il 16 e il 17 aprile, presso Casa “Mariano” di Palagano di Insieme a Noi, dalle 9:30 alle 18:00, con pausa pranzo condiviso.

È prevista una quota di partecipazione, a titolo di rimborso, di cui vi parleremo durante l’incontro introduttivo e gratuito.

Registratevi con il nostro modulo di iscrizione!

Vi aspettiamo numerosi!

AOC

 

Crediti Foto: Elena Parmiggiani

STUZZICAZUCCA – ricette swap party

Ricette zucca swap party

Questo giovedì 23 di ottobre festeggiamo la regina del mese: la zucca!

Abbiamo pensato di andare oltre la solita preparazione della zucca, cioè dei nostri preziosi tortelloni, per giocare un po’ a scoprire le diverse possibilità di questo ortaggio, ma non lo facciamo da soli 🙂

L’invito è a uno swap party di ricette, in cui lo scambio è la chiave della serata.

Sarà un viaggio di sapori dal salato al dolce, dalle zuppe alle chips, passando per pizza, paté e magari anche drinks! Lo scoprirete nel corso della serata. Non c’è limite alla creatività!

Ogni partecipante all’incontro porta qualcosa da assaggiare fatta con la zucca, dolce o salato non importa, siate creativi! E se vi chiedete: posso venire anche se non riesco a preparare niente? La risposta è sì, se portate qualcosa da bere sarà ben gradita 😉

Qui assaggeremo le diverse ricette e le condivideremo, per cui non dimenticatevi di portare insieme al vostro piatto alcune copie della ricetta fatta in modo che i partecipanti interessati se la possano portare a casa.

Ma questo non è tutto, ci saranno inoltre momenti spot per parlare delle curiosità attorno a questo ortaggio: storia e miti, consigli di coltivazione e proprietà nutrizionali. E anche qualche sorpresa!

Si parte alle ore 20, giovedì 23 di ottobre, nell’ex-fienile degli orti della Fonte in Strada Fonte di San Geminiano Ovest n.13, Modena.

Se ti piace la zucca e sei un curioso, questa è la festa per te!

Vi aspettiamo!